Passeggiando sulle mura di Lucca con vista sulle colline e su…Montecarlo!

  (…) Dentro nel claustrale transetto come dentro un acquario, son di marmo rassegnato le palpebre, il petto dove giunge le mani in una calma lontananza. Lì c’è l’aurora e la sera italiana, la sua grama nascita, la sua morte incolore. Sonno, i secoli vuoti: nessuno scalpello potrà scalzare la mole tenue di queste palpebre.Continua a leggere “Passeggiando sulle mura di Lucca con vista sulle colline e su…Montecarlo!”