Il Giardino dei Tarocchi, un gioiello incastonato nella maremma

L’avevamo promesso: torniamo ad occuparci dello Chateau Mouton Rotschild, anche se solo come input, in un apposito post, per raccontarvi una storia davvero affascinante. Come detto, l’etichetta del 1997 viene affidata a Niki de saint Phalle e richiama alcuni elementi del suo più grande progetto artistico: il Giardino dei Tarocchi. Viene disegnata una bottiglia diContinua a leggere “Il Giardino dei Tarocchi, un gioiello incastonato nella maremma”

Etichette d’artista: Château Mouton Rothschild (with english version)

Arte e vino hanno diversi elementi in comune: l’aspetto edonistico, il piacere dell’esperienza, personale o condivisa, e ovviamente la capacità intrinseca di fare cultura. È quindi del tutto naturale che i due mondi trovino spesso l’occasione per incontrarsi. Una di queste tangenze riguarda l’estetica della bottiglia, in gran parte determinata dal fascino di un’etichetta, secondoContinua a leggere “Etichette d’artista: Château Mouton Rothschild (with english version)”

Milziade Antano Fattoria Colleallodole: genuina eccellenza

Il vino è certamente – anche – una questione di edonismo; e negli ultimi anni, accanto alla ricerca del piacere, è aumentata sempre di più l’incidenza del fattore moda nel consumo, specialmente nell’epoca in cui i social veicolano immagini e pensieri con la velocità di un click e il vino diventa status sYmbol modaiolo eContinua a leggere “Milziade Antano Fattoria Colleallodole: genuina eccellenza”

Casale del Giglio: tra passato e futuro

L’ascesa di Casale del Giglio tra le etichette più apprezzate è sotto gli occhi di tutti; prodotti con un buon rapporto qualità/prezzo uniti a una strategia marketing di successo, hanno reso celebre questo marchio sia in Italia che all’estero. Era tanta la curiosità di conoscere da vicino l’organizzazione e la filosofia di questa azienda, cosìContinua a leggere “Casale del Giglio: tra passato e futuro”