Il taccuino #9 – Il primo, brevissimo, incontro con la Valpolicella (1) (Eng)

IMG-20190819-WA0007

Il mio primo approccio con la Valpolicella è avvenuto sotto gli auspici di un’assolata mattinata di agosto: uscita Verona nord e poi via seguendo le indicazioni che di lì a un quarto d’ora mi avrebbero portato in questa zona enologica “leggendaria”. Ho sempre letto e ascoltato, da chi ne sa molto più di me, che per capire veramente un vino non c’è altro modo che andare nella zona dove si produce, parlare con gli uomini che lo fanno, capirne il terreno, la geografia, l’esposizione delle vigne, il clima. Da questo punto di vista, l’impatto visivo con la Valpolicella chiarisce il perché già gli antichi romani producessero da queste parti vino in quantità da inviare, via valle dell’Adige, alle legioni di stanza ai confini dell’impero nelle terre germaniche. 

I monti Lessini a nord costituiscono infatti una barriera naturale perfetta contro i venti freddi provenienti dalle Alpi, lasciando al Lago di Garda, pochi km a sud ovest, la possibilità di mitigare il microclima della Valpolicella, creando le condizioni adatte alla produzione di vini straordinari.

IMG-20190819-WA0010

——————————————————————————————————————————– 

English version

My first approach with Valpolicella was under the auspices of a sunny August morning: exit Verona north and then off following the indications that in a quarter of an hour would take me to this “legendary” wine area. I have always read and heard, from those who know a lot more than me, that in order to truly understand a wine there is no other way than to go to the area where it is produced, talk to the men who do it, understand the terrain, the geography, the exposure of the vineyards, the climate. From this point of view, the mere visual impact with Valpolicella makes clear why the ancient Romans produced wine here, in large quantities to be sent, via the Adige valley, to the legions stationed at the borders of the empire, in the Germanic lands.

The Lessini mountains to the north are in fact a perfect natural barrier against the cold winds from the Alps, while Lake Garda, a few kilometers to the South-West,  mitigates the Valpolicella microclimate, creating the conditions that make it suitable for the production of an amazing wine.

IMG-20190819-WA0000

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...