Inseguendo donna fugata

Inseguendo Donnafugata: è il titolo di una mostra aperta fino al 22 luglio presso Villa Necchi Campiglio a Milano, una suggestiva rassegna incentrata sul vino della celebre azienda siciliana e sul suo illustratore, l’artista Stefano Vitale. I colori, i profumi e la straordinaria complessità, sotto ogni punto di vista, della Sicilia. Il mare, il vulcano,Continua a leggere “Inseguendo donna fugata”

Le Marche picene (II parte): Offida

Nell’ultimo post, vi avevamo raccontato della splendida chiesa di Santa Maria della Rocca e del misterioso Maestro d’Offida. Lasciandola, ci dirigiamo verso il centro di Offida, con l’obiettivo di assaggiare finalmente alcuni dei prodotti enologici del territorio. Il cuore di questo borgo è la Piazza del Popolo: un vero e proprio salotto, la cui piantaContinua a leggere “Le Marche picene (II parte): Offida”

Le Marche picene (I parte): Offida

La varietà di paesaggi che le Marche possono offrire ad un viaggiatore, rispecchiando la declinazione al plurale del nome, può essere sorprendente: da nord a sud lo scenario cambia, anche notevolmente, offrendo continuamente nuovi orizzonti e nuove peculiarità, con l’unica costante del bello. Si tratta di una regione particolare perché priva di un grande agglomeratoContinua a leggere “Le Marche picene (I parte): Offida”

Non di così rozzo calice sei degno, ma di Berti in oro

Salve, affacciata al tuo balcon di poggi tra Bertinoro alto ridente e il dolce pian cui sovrasta fino al mar Cesena donna di prodi, salve, chiesetta del mio canto! A questa madre vegliarda, o tu rinnovellata itala gente da le molte vite, rendi la voce de la preghiera: la campana squilli ammonitrice : il campanilContinua a leggere “Non di così rozzo calice sei degno, ma di Berti in oro”

Una tartaruga tra le colline del Sagrantino

Di nuovo in Umbria e di nuovo nella zona del Sagrantino; l’ultima volta avevamo scritto del magnifico ciclo di affreschi quattrocenteschi di Benozzo Gozzoli, in questo caso di un affascinante (e ben riuscito) esempio di interazione tra arte contemporanea e vino, un legame che si sta facendo via via sempre più stretto. Lungo la stradaContinua a leggere “Una tartaruga tra le colline del Sagrantino”

L’eredità culturale ed enologica della “Madama” a Ortona

L’Abruzzo è un luogo sorprendente, l’ideale per concedersi un momento di relax: una natura meravigliosa ed indomita, una cultura enogastronomica di primo livello e un patrimonio storico-artistico interessante e mai scontato che rispecchia la complessità degli eventi storici che si sono succeduti nel tempo in una terra che è stata di confine (tra lo StatoContinua a leggere “L’eredità culturale ed enologica della “Madama” a Ortona”

Donna Franca Florio, Boldini e la “belle epoque” del Marsala

Uno degli scopi di questo blog è mostrare come il filo dell’arte a volte possa intrecciarsi con quello del vino tessendo storie di grande fascino, magari da ricordare davanti ad un buon bicchiere, in questo caso di buon marsala. In questa calda primavera romana è in corso presso il complesso del Vittoriano, fino al 16Continua a leggere “Donna Franca Florio, Boldini e la “belle epoque” del Marsala”

Passeggiando sulle mura di Lucca con vista sulle colline e su…Montecarlo!

  (…) Dentro nel claustrale transetto come dentro un acquario, son di marmo rassegnato le palpebre, il petto dove giunge le mani in una calma lontananza. Lì c’è l’aurora e la sera italiana, la sua grama nascita, la sua morte incolore. Sonno, i secoli vuoti: nessuno scalpello potrà scalzare la mole tenue di queste palpebre.Continua a leggere “Passeggiando sulle mura di Lucca con vista sulle colline e su…Montecarlo!”

Montefalco, tra Benozzo e Sagrantino nell’eco di Francesco

Montefalco, Benozzo pinse a fresco giovenilmente in te le belle mura che di amor per ogni creatura viva, fratello al sol come Francesco. Dolce come sul poggio il melo e il pesco, chiara come il Clitunno alla pianura, di fiori ed acqua era la sua puntura, beata del sorriso di Francesco.